\"loghi\"

Università degli Studi di Firenze
con il Patrocinio della Biblioteca Umanistica
Centro Studi Jorge Eielson e la Fondazione il Fiore

 

Nell’ambito delle iniziative regionali per il Giorno della Memoria 2016

 

Mercoledì 27 gennaio 2016, ore 17.00

 

Testimonianza di Auschwitz nella pittura di
Buba Weisz Sajovits
(A-11147)

 

\"Buba

 

Saluto
Floriana Tagliabue
Direttore della Biblioteca Umanistica

 

Intervengono
Martha Canfield, Flavio Fiorani

 

Coordina
Maria Giuseppina Caramella

 

 

 

Buba Weisz Sajovits, Sin identidad, 1996, olio su tela 80×100

 

Aula Magna di ex Architettura – Firenze, Piazza Brunelleschi, 3/4

 

Buba Weisz Sajovits, ebrea di origine ungherese, nata nel 1928 a Kolozsvár (Cluj), fu deportata ad Auschwitz e liberata dai sovietici nel 1945. Insieme al marito si trasferì in Messico, dove vive tutt’ora. Nella pittura ha trovato un’attività catartica.
Presentiamo una scelta delle sue opere e proponiamo un’intervista diretta con lei via Skype.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *